B 16 il Papa sostenibile

B 16 (Benedetto XVI) ha parlato, ieri 14 novembre 2010, all’Angelus, di “sviluppo sostenibile”, dando anche due raccomandazioni precise e molto pratiche:

1) Adottare modelli di consumo eco-compatibili;

2) Rivalutare il lavoro agricolo.

Che dire, forse B 16 si è reso conto che la situazione sta precipitando, tanto da dover stimolare i propri fedeli a comportamenti più sostenibili, ma come mai non ha anche fatto un monito al “riprodursi come conigli”, tanto incentivato dalla Chiesa Cattolica presso i suoi fedeli, che è il vero grande problema, insieme all’inquinamento, di questo bellissimo pianeta, purtroppo “finito” e non “infinito”!

Comunque questo è già un piccolo passo avanti, sopratutto la prima raccomandazione, appare coerente con il tentativo di contrastare il riscaldamento globale della terra, così come sancito dal protocollo di Kyoto (http://it.wikipedia.org/wiki/Protocollo_di_Kyōto). In Europa il numero di automobili, ogni mille abitanti, è salito da 300 a quasi 500 nell’ultimo ventennio; il consumo di energia elettrica è aumentato sempre in venti anni, del 50 %; la produzione di rifiuti pro capite non ha mai smesso di aumentare (nonostante la crisi) ad esclusione della Germania. La seconda raccomandazione di B 16, riguarda l’agricoltura, che deve essere rilanciata. In effetti anche quì, dati i “picchi demografici”, in continua crescita, vi è la continua necessità di adottare nuove tecniche colturali per fare fronte alle esigenze di un pianeta sempre più popolato ed affamato. B 16 parla di rivalutare il lavoro agricolo, così come tutto il lavoro manuale. Il concetto è “fornire energia alla vita” e “nutrire il pianeta”, guardacaso i motti di Expo 2015, che B 16 sia improvvisamente diventato lo sponsor di questa insana manifestazione che inquina e crea il vuoto ed il deserto dopo il suo passaggio. Ma B 16, va oltre, bisogna coinvolgere i giovani, affinchè attuino una transizione verso un’economia globale interamente sostenibile, fatta di agricoltura, industrie e servizi sostenibili.

Insomma una vera e propria Lectio Magistralis ecologista, quella propinata ieri ai suoi fedeli in Piazza San Pietro.

http://www.corriere.it/cronache/10_novembre_14/papa-agricoltura-modello-globale-benedetto-xvi_71b33072-efdf-11df-aa12-00144f02aabc.shtml (Corriere della sera)

http://www.cronacalive.it/papa-uno-sviluppo-sostenibile-e-uno-sfruttamento-di-risorse-equilibrato.html (Informazione.it)

Con il rispetto del copyright delle immagini selezionate

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...