Wall-e (Waste Allocation Load Lifters)

Perché non cercare di trasformare le accumulazioni di rifiuti in opere d’arte, in monumenti giganteschi che testimonino dei nostri anni, come fa indefesso il robottino Wall-e nel film della Disney. Quotidianamente vengono eliminati una importante massa di rifiuti non biodegradabili, quasi sempre per incenerimento, non si potrebbe forse riservargli un altro destino, evitando di inquinare ulteriormente. Magari farne delle grandi espressioni collettive di una società, come erano le piramidi o gli ziggurat, realizzate con bottiglie in PET o con lattine. Come scrive Yona Friedman nel suo libro “ Utopie realizzabili” ( ed Quodlibet, 2003) – Quando ci troviamo di fronte a un inquinamento (ossia ad una trasgressione della quantità critica dei rifiuti), può essere in molti casi più semplice adottare un atteggiamento nuovo ed evitare la trasgressione. In altri termini, la quantità critica è caratteristica di una determinata specie di oggetti e dell’organizzazione che l’uomo impone a quegli oggetti. Una volta oltrepassata la quantità critica, potrebbe essere proprio l’organizzazione a cambiare” – . D’altro canto, già in passato, le avanguardie artistiche del Novecento, avevano fatto notare che alcuni rifiuti selezionati, opportunamente de-contestualizzati, potevano tramutarsi in opere d’arte. In tal senso i Dadaisti e soprattutto Marcel Duchamp, hanno segnato una strada, ancora oggi praticabile, visto che tali “monumenti/opere d’arte” potrebbero anche diventare punti di riflessione critica sul nostro sistema di produzione degli oggetti e dei rifiuti.

Con il rispetto del copyright delle immagini selezionate

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...