Digestione Anaerobica del “ruff”

Gli inceneritori dei rifiuti hanno un impatto climatico soprattutto per quanto riguarda la produzione da CO2. Nel caso specifico del nuovo forno di incenerimento che si vuole realizzare in provincia di Milano, probabilmente nel Comune di Opera, nel Parco Sud, dati alla mano, il nuovo forno non ha nessuna giustificazione logica. E’ infatti possibile dimostrare, con tabelle tratte dal Piano dei rifiuti provinciale e dallo studio sui rifiuti eseguito d ISPRA nel 2009, che i rifiuti nel milanese sono in calo e che addirittura i forni di Trezzo e Busto Arsizio sono già costretti ad importare rifiuti da altre provincie. Quindi è inutile il nuovo forno inceneritore, visto che in Lombardia è installata metà della potenzialità di incenerimento rifiuti di tutta Italia. L’emergenza rifiuti sventolata mediaticamente ormai da mesi è costruita ad arte. I rifiuti sono naturalmente in decrescita a causa della crisi economica e di un riciclaggio da parte dei comuni in continua crescita. In provincia di Milano si possono citare i seguenti dati: 28 comuni con + del 65% di raccolta differenziata; 89 comuni con + del 45% di raccolta differenziata; 17 comuni con – 30% di raccolta differenziata. Il futuro è aumentare e migliorare la raccolta differenziata e non costruire inceneritori nuovi. In alternativa agli inceneritori, si sta diffondendo in Europa, la digestione anaerobica dell’umido, con produzione di biogas, così si ottiene un duplice vantaggio : 1) niente produzione di CO2 fossile; 2) produzione di biometano. Quindi indispensabile il trattamento dell’umido. In Italia bisogna smettere di pensare che il biometano sia solo a finalità di ottenere il finanziamento con strumenti legislativi tipo il CIP6, il biometano opportunamente trattato con raffinazione, può entrare, con un considerevole vantaggio economico, nella rete dei combustibili per autotrazione.

Con il rispetto del copyright delle immagini selezionate

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...